Bosco Verticale a Eindhoven

Negli ultimi anni Milano ha ritrovato la sua grande spinta propulsiva. Grazie ad Expo la città è diventata sempre più internazionale, ha scalato le classifiche sulla qualità della vita diventando attrattiva, sono stati riscoperti i suoi gioielli come il Cenacolo e la Pinacoteca di Brera. Anche i grattacieli sono diventati espressione di un diverso modo di abitare dove, al panorama che si gode dall’alto, si somma il ripensamento dello spazio urbano, non solo in termini di efficienza e ottimizzazione. Non a caso, a conquistare il podio nella classifica dei grattacieli più belli del mondo è stato il Bosco Verticale in zona Porta Nuova, progettato da Boeri Studio e realizzato dal gruppo Hines Italia di Manfredi Catella. Il complesso – composto da due torri alte 110 e 80 metri – incorpora il verde urbano attraverso un sistema di ampie terrazze sulle quali sono stati piantati numerosi alberi e oltre 90 specie di piante: facciate viventi che, oltre a mettere in comunicazione interno ed esterno, riqualificano il contesto migliorandone la vivibilità.

Il Bosco Verticale, uno dei simboli della nuova Milano, è il grattacielo più bello e innovativo del mondo secondo il Council on Tall Buildings and Urban Habitat promosso dall’Illinois Institute of Technology di Chicago. Si tratta di un modello di edificio residenziale sostenibile, un progetto di riforestazione metropolitana che contribuisce alla rigenerazione dell’ambiente e alla biodiversità urbana senza espandere la città sul territorio. Unico aspetto negativo? Costoso, dunque un progetto per pochi ricchi o solo per i fortunati che sono stati capaci di aggiudicarsi una stanza in affitto tramite Airbnb per 180 euro a notte.

Una stanza in affitto tramite Airbnb

La bella notizia è che arriverà il Bosco Verticale di Boeri a Eindhoven, una città che da sempre ama il design italiano. La differenza essenziale? I prezzi accessibili e un progetto per tutti, anzi per chi proprio non potrebbe permetterselo, curato direttamente da Trudo. Si chiamerà la Torre Trudo e verrà costruita nel quartiere di Strijp-S, proprio dove nei prossimi anni sorgerà un omaggio alla Torre Velasca, simbolo del design milanese.

Secondo l’architetto Stefano Boeri si tratta del “primo Bosco Verticale in social housing, destinato ad un’utenza popolare. La torre ospiterà appartamenti per famiglie e giovani che, pagando un affitto ridotto, potranno godere della presenza nei loro balconi di centinaia di alberi e piante delle specie più varie. La Torre Trudo di Eindhoven conferma la possibilità di unire le grandi sfide del cambiamento climatico a quelle del disagio abitativo e della povertà. La forestazione urbana non è solo una necessità per migliorare l’ambiente delle città nel mondo, ma l’occasione per migliorare le condizioni di vita dei cittadini meno abbienti.”

Insalata russa

Ingredienti:

  • 200 gr carote
  • 300 gr piselli
  • 500 gr patate
  • 350 gr maionese*
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Un grande classico natalizio che pur chiamandosi “insalata russa” è assolutamente italianissimo.

Lavare, sbucciare e tagliare patate e carote a cubetti di circa mezzo centimetro.

Quindi cuocerle al vapore per le carote 5-7 minuti e per le patate 7-10 minuti.

Far raffreddare e aggiungere i piselli in scatola.

Regolare il tutto di sale e pepe.

Incorporare la maionese e mettere il tutto in frigo per almeno un’ora.

Servire in coppette e volendo guarnire con cetriolini tagliati a spicchi.

*maionese

  • 2 tuorli
  • 25 ml succo di limone
  • 3 ml aceto
  • 250 ml olio di semi
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Salare e pepare i tuorli.

Aggiungere l’aceto e con uno sbattitore elettrico cominciare a montare.

Aggiungere l’olio molto lentamente e girare sempre nello stesso senso (N.B. Questi due passaggi sono la parte più complicata del processo.)

Una volta che la vostra maionese è pronta aggiungere il limone (succo filtrato) quindi sbattere ancora un po’.

Cruciverba 9

Klik op het kruiswoord om hem te openen.
De oplossing vind je in de nieuwsbrief van volgende maand!

cruciverba1

Orrizontale Verticale
1. Dove vive il Papa [5,3,8]*
4. La sede del parlamento e del governo olandese [1,3]*
5. La seconda città più popolata della Svizzera
7. Prima vedi … e dopo muori
10. La capitale della Francia
11. La città olandese della famosa camminata lunga quattro giorni
15. La città della Fiat
16. La capitale del più grande Paese del mondo
17. Una città della Germania, posta sul delta del fiume Elba
18. La capitale conosciuta dalla piccola sirena
20. Una vecchia città in Belgio con un centro medievale
22. Il piccolo Principato mediterraneo [5,5]*
23. La seconda città d`Italia
25. La città svizzera situata in un punto di confine fra tre Paesi
27. Il capoluogo di Baden-Württemberg
30. La seconda città della Germania dell`est
31. Il simbolo della città è una lupa con due bambini
32. Dove si trova il Big Ben
34. La capitale dell’Irlanda
35. La città della festa della birra [6,2,7]*
36. Il luogo di nascita di Rembrandt van Rijn
37. I processi della seconda guerra mondiale si sono svolti in questa città
38. Una città nel nord dell’Olanda con un’università
39. La città belga con un’antica università
2. La città di Johann Strauss
3. La città belga vicino a Maastricht
5. In questa città belga si svolge uno dei più grandi festival folkloristici d’Europa
6. La città in belga con il maggior numero di abitanti
8. La città nota per il suo ponte vecchio
9. La città principale della Costa Azzurra
12. La Venezia della Scandinavia
13. La città tedesca famosa per il profumo
14. Il nome della capitale è lo stesso del Paese
19. Dove vendono le salsicce e c`è la Buchmesse
21. Cristoforo Colombo è nato qui
24. Dove è nato Michiel de Ruyter
26. Città dove i fiumi Mosella e Reno si incontrano
28. 13 Verticale e questa città non sono state costruite in un giorno
29. È la capitale europea più occidentale (isole escluse)
33. La città dei gondolieri

Buon compleanno Ferrari!

Era il 12 marzo 1947 quando un commosso Enzo Ferrari mise in moto la 125S, la prima vettura a portare il suo nome. Con quel giro di prova sulle strade nei dintorni di Maranello iniziò la storia della moderna Ferrari, allora una piccola fabbrica che è diventata oggi un’icona conosciuta in tutto il mondo. Oggi il ‘Cavallino’ è nel mondo la massima espressione del Made in Italy: nessun altro marchio rappresenta altrettanto bene stile, qualità, design, raffinatezza e lusso. Non si tratta solo di automobilismo sportivo, ma di un vero e proprio logo tra i più forti in assoluto che supera in notorietà Google, Hermes, Rolex, Coca Cola e Walt Disney. Secondo Brand-finance “il Cavallino rampante su sfondo giallo è immediatamente riconoscibile anche dove non ci sono ancora le strade. La Ferrariispira molto più della lealtà al brand, più di un culto e una devozione quasi religiosa”.

Ferrari il marchio più forte mondo supera Google, Hermès e Coca Cola.

Per rivivere tutte le emozioni di un compleanno incredibile della rossa più conosciuta nel mondo potete approfondirne la storia su: http://70.ferrari.com/it/

Ferrari compie 70 anni: la storia di una leggenda dei motori tutta italiana

Cruciverba 8

Klik op het kruiswoord om hem te openen.
De oplossing vind je in de nieuwsbrief van volgende maand!

cruciverba1

Orrizontale Verticale
1. Servono per camminare.
5. Quanto può stare il corpo senza ossigeno?
7. Difendono l`occhio.
10. Uno si chiama pollice.
11. Parte prominente del viso.
13. La più grossa ghiandola del corpo.
15. Coprono la testa.
16. Ha la forma di sacco.
18. È sotto il mento.
22. Organo dell’udito.
24. Parte su cui si pone la cintura.
25. È sotto le labbra.
26. Servono per respirare.
28. Dove la gamba si piega.
29. È alla base del collo.
30. Organi della vista.
31. Sono sotto il naso.
1. Ogni giorno Io tocca l`infermiera.
2. Ce ne sono trentadue.
3. Era il punto debole d`Achille.
4. Parte laterale del corpo.
6. Rivestono le estremità delle dita.
7. Parte che palpita.
8. Coscia, ginocchio e polpaccio.
9. Va dall’anca al ginocchio.
12. È fra il ginocchio e il piede.
14. È nel mezzo del braccio.
17. Contiene il cervello.
19. Faccia.
20. Ha cinque dita.
21. Serve per parlare.
23. Fa parte della gamba.
25. Un’atleta li ha robusti.
27. Si apre quando si parla.

Pasta all’uovo colorata

Ingredienti base:
100g farina
100g semolina
1 uovo

Agli ingredienti di base aggiungere i vari elementi per preparare la pasta fresca in diversi colori:

PASTA VERDE
– 300g spinaci freschi
Pulire e lavare gli spinaci, frullarli con poca acqua fredda, metterli in un pentolino con un pizzico di sale e portare a cottura. Filtrare e dopo aver scolato lasciar raffreddare e aggiungere agli ingredienti base.

PASTA ROSSA
Aggiungere all’impasto base 50 grammi di concentrato di pomodoro

PASTA GIALLA
Sciogliere una bustina di zafferano in 50ml di acqua e aggiungere all’impasto

PASTA NERA
Aggiungere una bustina di nero di seppia

PASTA VIOLA
Aggiungere 50 grammi di polvere di barbabietola liofilizzata

PASTA MARRONE
Aggiungere 15 grammi di cacao in polvere

Procedimento
Distribuite su una spianatoia la farina a fontana e ponete al centro le uova e gli altri ingredienti. Con una forchetta sbattete le uova iniziando ad incorporare la farina prendendola dai bordi interni della fontana fino ad ultimarla. Proseguite impastando con le mani per circa 10 minuti fino ad ottenere un composto elastico e omogeneo. Potrebbe essere necessario aggiungere acqua, fatelo sempre gradualmente. Se invece l’impasto fosse troppo molle o appiccicoso aggiungete altra farina. Coprite con la pellicola da cucina o mettete l’impasto in una ciotola e coprite. Lasciate riposare per circa mezz’ora, possibilmente lontano da correnti d’aria.
Preparate la sfoglia utilizzando una macchina per la pasta o il mattarello. Lavorate sempre su un piano infarinato e scegliete lo spessore in base al formato di pasta che desiderate preparare. Utilizzate la semola per infarinare il piano dove adagiare la pasta pronta.

Gekleurde eierpasta

Basisingrediënten:

– 100 gr bloem
– 100 gr durum tarwe (griesmeel)
– 1 ei

Voeg aan de basisingrediënten verschillende bestanddelen toe om verse pasta in verschillende kleuren te bereiden.

Groene pasta

300 gr verse spinazie

Maak de spinazie schoon en was hem, pureer hem dan in de blender met een beetje koud water, doe hem in een pannetje met een snufje zout en breng hem aan de kook.

Afgieten, laten uitdruipen en afkoelen, daarna aan de basisingrediënten toevoegen.

Rode pasta

Voeg aan het deeg 50 gr tomatenpuree toe.

Gele pasta

Los een zakje saffraan op in 50 ml water en voeg aan het deeg toe.

Zwarte pasta

Voeg een zakje zwarte sepia toe.

Paarse pasta

Voeg 50 gr gevriesdroogde bietenstof toe.

Bruine pasta

Voeg 15 gr cacaopoeder toe.

Bereidingswijze:

Strooi de bloem in een bergje op een deegplank en maak in het midden een kuiltje, waar je het ei en de andere ingrediënten in doet. Sla met een vork het ei stuk en meng het met de bloem vanaf de binnenranden naar buiten tot het ei opgenomen is door de bloem.

Blijf ongeveer 10 minuten kneden met je handen tot je een elastische en homogene massa hebt. Het kan nodig zijn water toe te voegen, doe dit geleidelijk. Als het deeg in plaats daarvan zacht of plakkerig is, voeg dan meer bloem toe. Pak het deeg in huishoudfolie of leg het in een afgedekte kom. Laat het mengsel ongeveer een half uur rusten, mogelijk weg van tocht.

Bereid het deeg met de pastamachine of een deegroller. Gebruik meel om het oppervlak waarop de pasta bereid wordt te bestuiven en kies de juiste dikte voor het type pasta dat je wil bereiden. Vergeet niet om ook het werkblad waar je de gemaakte pasta op legt met bloem te bestrooien.