Mexicaanse bruidsuikers

Deze lekkernijen smelten letterlijk in de mond. In Mexico zijn ze aanwezig bij bruiloftsbanketten; ze zijn met wit bedekt om de kleur van de jurk van de bruid aan te halen.

Ingrediënten:

  • 225 gr. zachte boter, plus wat extra om de bakplaten in te vetten
  • 55 gr. rietsuiker
  • 225 gr. bloem
  • 115 gr. maïzen
  • 1 theelepel kaneelpoeder
  • naar eigen smaak poedersuiker voor garnering toevoegen.

Bereiding:

Verwarm de oven voor op 160 graden en vet 2 bakplaten in.

Klop de boter en de suiker in een kom tot het mengsel schuimig is.

In een andere kom meng je het meel, de maïzena en de kaneel. Dit mengsel voeg je voorzichtig toe aan de boter, tot je zacht deeg krijgt.

Met een theelepel maak je hier balletjes van, die je op de bakplaat legt.

Zet ze 30 tot 40 minuten in een hete oven tot ze lichtbruin zijn.

Giet de poedersuiker in een kleine kom en rol de balletjes er doorheen, terwijl ze nog warm zijn. Laat ze afkoelen op het rooster.

100 anni di Gucci

Patrizia Reggiani, donna di origini modeste, sposa l’imprenditore italiano Maurizio Gucci, a capo dell’omonima casa di moda. La sua ambizione innesca una spirale spericolata di tradimento, vendetta e infine omicidio.

Mentre si aspetta con grande curiositò l’uscita del film poliziesco di Ridley Scott “House of Gucci”, previsto per le feste natalizie, con Lady Gaga nei panni di Patrizia Reggiani, processata e condannata per l’omicidio dell’ex marito Maurizio Gucci, il marchio di moda fiorentino ha festeggiato a Los Angeles il suo centenario con l’evento “Love Parade”.
 
E’ stata una incredibile sfilata, ambientata sulla Hollywood Boulevard tra le stelle e le impronte di mani e piedi della famosissima Walk of Fame. Un evento importantissimo che ha celebrato non solo il centenario della casa di moda, ma anche il ritorno delle sfilate in presenza di pubblico negli Stati Uniti. Dallo storico Chinese Theatre che per anni ha ospitato la notte degli Oscar, sono usciti oltre 100 look, come gli anni festeggiati dal marchio della doppia G.

Pastelitos messicani

Questi dolcetti si sciolgono letteralmente in bocca. In Messico sono presenti nei banchetti nuziali e vengono rivestiti di bianco proprio per richiamare il color dell’abito della sposa.

Ingredienti:

  • 225 g di burro, ammorbidito, più extra per le teglie
  • 55 g di zucchero di canna
  • 225 g di farina
  • 115 g di maizena
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • qb zucchero a velo, per guarnire

Procedimento:

Preriscaldate il forno a 160° e imburrate 2 teglie.

Montate il burro e lo zucchero in una terrina, fino a ottenere un composto spumoso. In un’altra terrina mescolate la farina, la maizena e la cannella, che incorporerete poco alla volta in quella con il burro. Amalgamate con cura fino a ottenere un impasto soffice.

Con un cucchiaino, formate delle palline e riponetele sulla teglia. Mettetele nel forno già caldo per 30-40 minuti o finché sono leggermente dorate.

Versate lo zucchero a velo in una ciotolina e passatevi le palline mentre sono ancora calde. Lasciatele raffreddare sulla gratella.

Cruciverba 31

Klik op het kruiswoord om hem te openen.
De oplossing vind je hier!

cruciverba1

Orrizontale Verticale
1. Questa CC di fama mondiale ha vinto un concorso di bellezza
a cui non ha nemmeno partecipato ed è finita nel mondo del
cinema.
5. Il film racconta la storia di una casalinga che fa un giro in
autobus con il marito. Dopo una sosta in un autogrill, viene
dimenticata e lasciata lì. [4,1,8]
8. Attore con ruoli da protagonista in Gomorra, Il divo e La
grande bellezza.
10. Dopo la morte improvvisa della compagna Pietro smette di
andare al lavoro e trascorre l’intera giornata nel giardinetto
davanti alla scuola di sua figlia. [4,5]
12. Il film The Good, the Bad and the Ugly si chiamava
originariamente Il buono, il brutto e il …
13. Questo film dal titolo “Brutti, … e cattivi” parla di una povera
famiglia italiana che cerca di sopravvivere in uno slum fuori
Roma.
17. Un film ambientato nel 1952 che narra dell’amicizia nata tra il
postino Mario e il poeta Pablo Neruda. [2,7]
19. La meglio …, un film di 383 minuti, racconta la storia dei
fratelli Nicola e Matteo. La loro vita cambia quando
incontrano Giorgia che soffre di malattie mentali.
20. Nel film in bianco e nero “… di biciclette” con solo dilettanti, il
personaggio principale ha bisogno di una bicicletta per un
lavoro.
21. Storia sulla vita professionale, politica e privata di Silvio
Berlusconi, interpretato da Toni Servillo, e delle tante figure
intorno a lui negli anni del tramonto del berlusconismo.
22. Questo regista di fama mondiale ha vinto quattro volte
l’Oscar per il miglior film straniero.
23. Questo compositore di fama mondiale ha composto musica
per circa 500 film e serie televisive.
2. Francesco Pannofino come Denzel Washington ha vinto
l’anello d’oro.
3. Qui puoi vedere gli ultimi film.
4. E’ stato uno degli attori italiani più conosciuti e apprezzati
all’estero negli anni ’60 e ’70.
6. La scena nella Fontana di Trevi è nota da questo film. Il nome
di uno dei personaggi, Paparazzo, ha dato origine al nome
comune paparazzo, che si riferisce a fotografi invadenti e
curiosi. [2,5,4]
7. “Una giornata …” è un film con Sophia Loren, ambientato in
un appartamento a Roma durante la visita di Hitler a
Mussolini. Alessandra Mussolini ha un cameo in questo film.
9. Questa attrice era la controparte europea di Marilyn Monroe
e ha recitato nel film “La donna più bella del mondo”, il cui
titolo è diventato il suo soprannome.
11. Il miglior film riceve questo premio alla Mostra del Cinema di
Venezia. [5,1,3]
12. La Hollywood d’Italia
14. Questo film racconta la storia di Guido che finisce in un
campo di concentramento con il figlio. [2,4,1,5]
15. C’era una volta il …, uno dei più grandi film mai realizzati, con
Claudia Cardinale nel ruolo di Jill McBain.
16. Il miglior film riceve questo premio dall’Associazione della
Stampa Estera in Italia. [5,1,3]
18. Sette amici condividono tra loro i loro messaggi telefonici
durante una cena, … sconosciuti.
20. Considerata una delle più grandi attrici della storia, questa
Sofia Costanza Brigida Villani Scicolone è stata insignita
dell’Oscar onorario nel 1991.