Preisoep

Ingrediënten:

  • 500 gr. prei
  • 200 gr. aardappel
  • 2 lt. water
  • 200 gr. Parmezaanse kaas
  • 1 ui
  • 1 wortel
  • 1 stengel bleekselderij
  • olijfolie
  • zout

Bereiding:

Maak de prei schoon en doe het groene gedeelte samen met de bleekselderij, de wortel en een halve ui in een pan water en laat dit 45 min. trekken.

Zeef daarna de bouillon, voeg zout naar smaak toe en houd warm.

Snij de prei in ringen van een halve cm. dikte, hak de andere helft van de ui fijn, schil de aardappelen en snij deze in blokjes.

Fruit de ui in een beetje olie, voeg dan de prei toe en als alles aangebraden is de aardappelen.

Schep met een soeplepel de warme bouillon hierop en laat ongeveer 25 min. garen.

Reguleer met de hoeveelheid bouillon de gewenste dikte van de soep.

Als alles gaar is kun je de soep pureren om deze romiger te maken.

Haal de pan van het vuur en voeg de Parmezaan toe.

Serveer goed heet.

Italia sotto zero

Affascinante, silenziosa e freddissima. Ecco come si è presentata l’Italia di inizio anno. Le prime spettacolari e abbondanti nevicate sono arrivate in Puglia, Basilicata, Sicilia, Abruzzo, Calabria e Molise, creando una galleria di immagini inedite, come le spiagge candide nel Salento o nelle Isole Eolie. Poi è toccato alla Lombardia, al Veneto e al Friuli con strade ghiacciate, cadute dai marciapiedi, slittamento di autoveicoli e chiusura delle strade. Il freddo nelle prime settimane di gennaio è stato così intenso che a Roma il Vaticano ha aperto le porte della Chiesa di San Calistro ai clochard, mentre a Napoli sono stati gli attivisti dei centri sociali a offrire spazi caldi agli indigenti. Altro che freddo olandese: in Italia è arrivato il Burian, vento gelido delle steppe russe che ha portato ad un ulteriore crollo delle temperature. Fortunatamente l’arrivo dell’aria fredda dai Balcani prevista nei prossimi giorni non porterà altra neve, se non qualche debole nevicata sugli Appennini, l’alta pressione garantirà assenza di precipitazioni e temperature rigide.
 
Italia al gelo, neve anche sulle spiagge 


Roma, il Vaticano apre le porte della chiesa di San Calisto ai clochard

L’ex Opg è un tetto per 12 clochard; svolta umanitaria dei centri sociali

Meteo Italia freddo e nuova neve in varie località

Zuppa di porri

Ingredienti:

  • 500 gr di porri
  • 200 gr di patate
  • 2 lt d’acqua
  • 200 gr di parmigiano
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 costa di sedano
  • Olio di oliva
  • Sale 

Preparazione:

Pulire i porri e mettere la parte verde (le foglie) in una pentola con l’acqua, il sedano, la carota, 1/2 cipolla e far cuocere per 45 minuti.
 
Una volta pronto filtrate il brodo, regolatelo di sale e tenetelo in caldo.
 
Tagliate i porri a rondelle di 1/2 cm, tritate l’altra mezza cipolla finemente, sbucciate le patate e tagliatele a cubetti.
 
Fate soffriggere la cipolla in un po’ d’olio, aggiungete i porri e una volta rosolati le patate.
 
Con un mestolo versate il brodo caldo e fate cuocere per 25 minuti circa.
La quantità di brodo va regolata a seconda di quanto volete densa la zuppa.
 
Una volta cotta può essere frullata se si preferisce più cremosa.
 
Spegnere il fuoco e aggiungere il grana.
 
Servire ben calda.

Cruciverba 3

Klik op het kruiswoord om hem te openen.
De oplossing vind je hier!

cruciverba1

Orrizontale Verticale
1. Alimento da cuocere formato da un impasto a base di acqua, farina e altri ingredienti.
2. Animale africano con zampe e collo molto lunghi e pelo giallo con macchie scure.
6. Capo di uno stato monarchico, di un regno.
8. Figura geometrica composta da quattro lati uguali che formano quattro angoli retti.
10. Gruppo formato dai genitori e dai figli e che, in senso più ampio, comprende anche i nonni, gli zii, i cugini e altri parenti.
11. Che è completamente riempito o occupato.
13. Terreno coltivato con fiori e piante ornamentali.
14. Non grande per dimensioni.
16. Spazio libero piuttosto ampio circondato da edifici, all’interno di un centro abitato.
17. Movimento più o meno circolare.
18. Il pasto che si fa metà della giornata.
19. Formare idee nella mente, riflettere.
20. Somma di denaro necessaria per acquistare qualcosa.
22. Apertura da cui è possibile entrare in un edificio o in un locale e anche il serramento di legno o altro materiale che chiude e apre tale apertura.
23. Mammifero allevato in tutto il mondo per la carne, il latte e la lana che produce.
25. Capacità della mente di immaginare e inventare cose e fatti.
29. Odore gradevole.
30. Il più grande mammifero terrestre, caratteristico per la lunga proboscide e per le grosse zanne.
31. La parte terminale delle gambe.
32. La parte anteriore della testa umana, il viso.
33. Non vero.
1. Impiegato delle poste che consegna la corrispondenza casa per casa.
3. Luogo in cui si producono prodotti industriali.
4. Voglia di mangiare.
5. Servizio pubblico che si occupa di spedire e consegnare lettere e pacchi.
7. Costruzione in muratura.
9. Prodotto in polvere che si ottiene macinando il grano e gli altri cereali.
11. Chi guida un veicolo, e specialmente un aereo o un’auto da corsa.
12. Protezione per impedire le cadute, posta al bordo di balconi, terrazze, scale.
15. Punto riparato della riva del mare, di un lago o di un fiume, attrezzato per permettere alle navi di sostare e imbarcare e sbarcare merci e passeggeri.
16. Recipiente da cucina, con due manici e coperchio, usato per cuocere i cibi.
17. Il senso che permette di sentire e distinguere i sapori.
19. Costruzione che permette a una strada di superare un corso d’acqua, uno stretto di mare o una vallata.
20. Grande edificio con base quadrata e lati triangolari.
21. Problema da risolvere.
22. Amore intenso per qualcuno; forte interesse per qualcosa.
24. La stagione più calda dell’anno, tra la primavera e l’autunno.
26. Ciascuno degli strumenti (coltelli, forchette, cucchiai) che si usano per mangiare.
27. Rivestimento esterno del corpo umano e animale.
28. Giorno in cui si ricorda un avvenimento importante e in genere non si lavora.